Arterial blood gases

  1. Why perform arterial blood gases?
    • 1. Assess the state of acid-base balance in the blood
    • 2. Assess pulmonary gas-exchange function
  2. Cos’è la pressione parziale di un gas?
    • Il contributo nella pressione totale di un gas individuale in un misto di gas
    • La dissoluzione di un gas in un liquido dipende dalla pressione parziale di questo gas
    • Un gas si diffonde da un area di alta pressione parziale ad una di pressione parziale inferiore
  3. PO2 = PaO2?
    No. PO2 è un termine generico. PaO2 si riferisce alla PO2 esclusivamente nel sangue arterioso
  4. Quali sono i valori di pressione parziale in aria ambiente?
    • Pressione totale aria ambiente a livello del mare = 101 kPa = 760 mmHg
    • Ossigeno costituisce il 21% dell’aria ambiente percui PO2 = 21 kPa = 160 mmHg
    • La PCO2 in aria ambiente è indifferente
  5. Qual’è il valore più indicativo della ventilazione alveolare?
    • La PaCO2
    • Perché la diffusione della CO2 attraverso la parete alveolare è molto efficiente
    • L’eliminazione della CO2 (che si riflette sui valori di PCO2 è quindi limitata dalla capacità ventilatoria
  6. Come viene controllata la ventilazione polmonare?
    • Attraverso un’area nel tronco chiamata centro respiratorio
    • Il centro respiratorio contiene recettori che rilevano la PCO2
    • Il centro respiratorio controlla i muscoli respiratori
  7. Cosa porta ad un aumento della PCO2?
    • L’ipercapnia è indicativa di ventilazione alveolare RIDOTTA
    • NON aumentata produzione di CO2
  8. La sepsi può aumentare la PCO2?
    No
  9. Qual’è la risposta ventilatoria in relazione alla PaCO2?
    • Vanno di pari passo
    • Aumento di PaCO2 = aumento della ventilazione (aumento freq. respiratoria nelle sepsi)
    • Riduzione della PaCO2 = Riduzione della ventilazione
  10. Cos’è la spinta ipossica?
    • Si verifica nei pazienti con ipercapnia CRONICA
    • Per via della desensibilizzazione dei recettori per PaCO2, il centro respiratorio dipende dai recettori per PaO2 che vengono attivati in caso di ipossiemia
    • Una supplementazione eccessiva di ossigeno —> rimuove lo stimolo al centro respiratorio—> ridotta ventilazione—> ulteriore e potenzialmente fatale aumento della PaCO2
  11. Come viene trasportato l’ossigeno nel sangue?
    • Principalmente legato all’emoglobina
    • Minima parte libera misurata con la PaO2
  12. Da cosa dipende la quantità di ossigeno trasportata nel sangue?
    • 1. Livelli di emoglobina
    • 2. Saturazione dell’emoglobina ovvero in percentuale quanto dell’emoglobina totale è saturo di ossigeno (la percentuale rimanente è la percentuale ancora libera)
  13. Quali sono i limiti dell’ossimetria?
    • Meno preciso soprattutto per valori più bassi (inaffidabile sotto i 75%)
    • Non fornisce alcuna informazione sulla PaCO2
    • Inaffidabile nei casi di riduzione della perfusione periferica
  14. La PaO2 è indicativa della quantità di ossigeno nel sangue arterioso?
    No. Il contenuto arterioso di ossigeno si evince dai valori di emoglobina e dalla saturazione
  15. Che cosa indica la PaO2?
    • La PaO2 è la forza motrice che spinge la saturazione d’ossigeno
    • La saturazione aumenta con l’aumento della PaO2 in maniera non lineare sec. La curva di dissociazione dell’ossiemoglobina
    • A valori di PaO2 sotto i 60 mmHg l’aumento di saturazione con aumento della PaO2 è massimo
    • A valori di PaO2 sopra gli 80 mmHg l’aumento di saturazione per aumento di PaO2 è minimo
  16. Quali sono gli altri fattori che modificano la curva di dissociazione dell’ossiemoglobina?
    • PH (alcalosi aumenta la saturazione, acidosi la riduce)
    • PCO2 ( se ridotta aumenta la saturazione e viceversa)
    • Temperatura ( se ridotta aumenta la saturazione e viceversa)
    • 2,3 DPG ( se ridotto aumenta la saturazione e viceversa)

    Riassumendo il PH è l’unico che concorda con la saturazione. PaCO2, temperatura, 2,3 DPG sono opposti
  17. Cosa determina la PaO2?
    • Ventilazione alveolare
    • V/Q (rapporto ventilazione e perfusione)
    • FiO2 Concentrazione di ossigeno inalato
  18. Qual’è ‘effetto della ventilazione alveolare sulla PaO2?
    • Concordano
    • L’iperventilazione rimuove CO2 ‘liberando spazio’ per la quota di ossigeno fino al massimo ad equipararlo con l’ossigeno nell’aria
    • L’ipoventilazione porta ad un crollo della PaO2 perché la CO2 accumulata negli alveoli non lascia spazio all’ossigeno di aumentare la sua quota all’interno dell’alveolo
Author
Tarek
ID
353280
Card Set
Arterial blood gases
Description
Updated